spaziocorale

• newsletter n°54 aprile 2020

Roba inutile...

Roba inutile...

L'obbligo di chiudere temporaneamente le attività non essenziali, una circostanza sconosciuta in Europa dalla prima metà del secolo scorso, ci ha portato davanti a una realtà che non sempre abbiamo in mente: la cultura è un bene di prima necessità. Confinato a casa, sentiamo il bisogno di ascoltare musica, leggere libri, guardare produzioni audiovisive e persino visitare musei, anche se …

Leggi tutto.

---
Io non sono inutile

"Io non sono inutile"

Da Carlo Verdone a Fiorella Mannoia, da Silvio Orlando a Jovanotti, Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Gianna Nannini, Paola Cortellesi, Stefano Accorsi, Emma, Pierfrancesco Favino, Ambra Angiolini, Paola Turci, Tosca, Tommaso Paradiso: è lunghissimo l’elenco di chi sta aderendo al grido di dolore lanciato da Stefano Massini nel suo intervento: mai come adesso l’arte, la cultura, la bellezza sono state minimizzate …

Leggi tutto.

---
Germania: "Cultura, bene di prima necessità"

Germania: "Cultura, bene di prima necessità"

Il coronavirus ha costretto in Germania (come in tutto il mondo) a chiudere cinema, teatri, opere e concerti, oltre a presentazioni di libri, mostre, musei e ogni tipo di attività culturale. Ma il ministro della Cultura, Monika Grütters, ha annunciato che non lascerà il settore "in difficoltà" e ha incluso la cultura nel salvataggio finanziario programmato dal governo di Angela …

Leggi tutto.

---
Francia: la cultura al tempo del coronavirus

Francia: la cultura al tempo del coronavirus

La Francia annuncia un aiuto di 22 milioni per la cultura, di fronte alla crisi del coronavirus Il ministro francese della cultura, Franck Riester, ha annunciato ieri un aiuto di emergenza di 22 milioni di euro per il settore culturale nel suo paese, di fronte alla crisi causata dalle devastanti conseguenze del coronavirus Covid19. L'aiuto consiste in 22 milioni di …

Leggi tutto.

---
Italia: Il curioso invito del Comune di Catania: teatranti, gratis online!

Italia: Il curioso invito del Comune di Catania: teatranti, gratis online!

C’era da aspettarselo, e immancabile è arrivato. Come si dice in questi casi, “gli dai il dito e si prendono il braccio”. Magari al Comune di Catania hanno anche pensato di essere “smart”: eppure a leggere il bando che circola oggi in rete – inviatomi da un amico (bravo) attore – il braccio, di cui sopra, cade assieme all’altro. L’assessora …

Leggi tutto.

---