Pablo Cassiba, tenore del programma Scarlatti

23 giugno 2017, ore 21.00

Basilica di Sant' Eustachio

Il canto è un atto d’amore, verso una cosa o una persona, più elevato sia l’oggetto del nostro canto, più armonia rende all’individuo.
Il canto corale è in primo luogo un simbolo di ciò che dobbiamo fare per accordarci e armonizzarci fra noi.
Le melodie sono tracce di una tradizione, di una cultura e ci aiutano a trovare l’universalità e la originalità di ogni razza.
Il mio percorso durante questi anni è stato proprio scoprire questo nella mia carriera come cantante, da qualche tempo, nel mio ruolo d’insegnante il mio traguardo  è voler trasmettere ogni elemento imparato grazie all’esperienza. Nel canto solistico cerco di far capire la necessità di sentirsi canale di armonia ed energia, nel canto corale far ricordare che il nostro strumento deve vibrare insieme ad altre energie. Il tutto con una base tecnica che, in poche parole tratta di tornare al funzionamento naturale del organo vocale, in altre parole, tornare col cervello e l’anima ad essere bambini.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *